Monthly Archives

giugno 2015

069 Come elefanti bianchi

By | News | No Comments

Come elefanti bianchi. ( A Lorenzo, Martina e Valeria) Dedicata a tutti gli studenti che erano con me al Barbiere  Come elefanti bianchi è un racconto di Hemingway. Era particolarmente amato da Natalia Ginzbug e da Italo Calvino. Avrebbero dato dieci anni della loro vita per scrivere una cosa così «E cosa faremo, dopo?» «Staremo benissimo, dopo. Come stavamo prima.» «Cosa te lo fa credere?» «È l’unica cosa che ci preoccupa. È l’unica cosa che ci ha reso infelici.» «E tu pensi che dopo staremo bene e saremo felici?» «Lo so. Non devi aver paura. Conosco un sacco di gente…

Read More

068 Resoconto delle uscite e delle entrate di un esercizio

By | News | No Comments

Ma come si rappresenta il vuoto? È forse la contraffazione di ogni luogo originario? Questa domanda è incastonata dentro il romanzo della Jaeggy e agisce indipendentemente dal fatto che si sia posta attenzione. L’estensione di un luogo originario da contraffare è soprattutto un’ipotesi incantevole che contiene più incognite della stessa domanda. In un primo momento lavorando a “I Beati anni del Castigo” abbiamo involontariamente ignorato di sottolineare la domanda.  La scrittura che narra le vicende di X dentro il collegio, è una lunga e velata esposizione di come sia possibile declinare questa contraffazione. Ciò nonostante prima di approdare a questa sintesi,…

Read More